Cosa è il progetto DESK

DeSK è il progetto di riuso della ‘buona pratica’ (cliccabile) sviluppata dalla Città Metropolitana di Milano che sarà ceduta alle Città Metropolitane di Venezia e di Genova, e alla Provincia di Taranto. Sostenuto dall’Agenzia per la Coesione Territoriale e finanziato dal programma ‘PON Governance e Capacità istituzionale 2014-2020’, DeSK rientra a pieno titolo nelle strategie dell’Unione Europea indicate in “Europa 2020” e finalizzate alla creazione di condizioni favorevoli per una crescita dei territori intelligente, sostenibile e inclusiva. Un’evoluzione che deve essere parimenti sostenuta da politiche che guardino con favore alla coesione territoriale, economica e sociale, oltre che all’informatizzazione e digitalizzazione degli strumenti conoscitivi dei territori. All’interno del progetto DeSK, la Città Metropolitana di Venezia svolge il ruolo di capofila, con il coordinamento della gestione del finanziamento del progetto (700 mila euro) e di tutte le procedure amministrative – dalla gara fino alla rendicontazione finale.

La buona pratica in sintesi è un insieme di servizi web, gratuiti e fruibili anche da dispositivi mobili, che permette di condividere in tempo reale informazioni georeferenziate e, tramite e-mail, di esprimere pareri. L’architettura è sviluppata in ambiente open source e consiste in: – una piattaforma di concertazione on-line, articolata in più sottosistemi, che consente un dialogo immediato fra enti della pubblica amministrazione; – un sistema di data-mining per l’analisi dei dati territoriali,  a supporto delle decisioni del management. Una volta condiviso e adattato alle realtà dei partner di progetto, il kit di riuso consentirà di realizzare gli obiettivi di concertazione, partecipazione e Decision Support System a supporto di una migliore conoscenza dei territori, come previsto dal programma europeo. DeSK attua inoltre un obiettivo importante previsto dalla legge Delrio, quello di condividere e aggregare servizi di innovazione su scala sovracomunale, in quanto gli stakeholders e i soggetti interessati possono partecipare attivamente alla costruzione di indicatori territoriali di supporto al management, contribuendo alla definizione di analisi tematiche approfondite.

La prima fase del progetto DeSK, che si è appena conclusa con successo, prevedeva la standardizzazione della buona pratica in un apposito ‘kit di riuso’. Il kit di riuso sarà aggiornato con nuove funzionalità, trasferito ai partner riusanti adeguatamente formati, e via via comunicato agli stakeholders dei territori coinvolti, secondo un piano di comunicazione che prevede alcune iniziative sia esterne che interne agli enti stessi. Tutte le fasi e relative azioni previste dal progetto DeSK dovranno concludersi entro agosto 2019 (ps).